Ingrossamento chirurgico del pene

Dati fondamentali relativi al nostro lavoro / Risultati

La Germania è prima al mondo negli interventi di ingrossamento del pene!
E noi, quali leader del mercato, siamo i responsabili di questa buona reputazione.

  • Centro competente e di riferimento per l’ingrossamento chirurgico del pene
  • Ad oggi abbiamo eseguito più di 7.000 ingrossamenti/allungamenti del pene
  • Leader nella tecnica operatoria
  • 3-6 cm allungamento del pene
  • 2-3 cm ingrossamento della circonferenza del pene
  • Ingrossamento della testa del pene 30 – 50%
  • Intervento chirurgico ambulatoriale a basso rischio
  • Cicatrice invisibile

Current press release

Il vostro chirurgo

Immagine del Dr. med. Christoph Jethon

Dr. med. Christoph Jethon
Specialista in chirurgia plastica

Ulteriori informazioni su Dr. med. Christoph Jethon

Attestato di benemerenza dell’Istituto Europeo UGRS

Il dott. Christoph Jethon è stato insignito nel 2009 con l’attestato di benemerenza dell’Istituto Europeo UGRS per le cure particolari e durature rivolte ai pazienti.

Torna ai contenuti

Tecnica operatoria per l’allungamento del pene

Il pene è un organo formato da una parte anteriore esterna al corpo (tale parte verrà indicata di seguito come il vostro “pene“) e da una parte interna. Il rapporto tra la parte esterna e la parte interna è di 50:50.

L’allungamento del pene prevede nella fase chirurgica una piccola incisione (circa 3 cm posizionata nella zona dei peli pubici) e la sistemazione dei legamenti sospensori interni anteriori del pene. I legamenti posteriori non vengono toccati garantendo in questo modo la stabilità in lunghezza.

Nella zona dell’allungamento, piegando lateralmente il tessuto esistente e utilizzando del materiale e una tecnica di sutura da noi sviluppata, creiamo un nuovo punto di fissaggio per il pene nella parte anteriore (nessun impiego di tessuti sintetici come silicone o altro), correggendo così lo sviluppo del pene all’interno del corpo, che prima si presentava inclinato e curvo.

In questo caso sfruttiamo una caratteristica geometrica: correggendo il corso interno del pene creiamo una sporgenza, o per essere più precisi due sporgenze (correzione dell’incurvatura e dell’inclinazione), che unite generano l’allungamento del pene. In realtà modifichiamo il rapporto tra la parte esterna e la parte interna a favore di quella esterna ottenendo l’ingrossamento ovvero l’allungamento della parte anteriore visibile, cioè del vostro “pene”.

La nostra tecnica lascia immutata la radice del pene, vale a dire la zona nella quale entrano nel pene l’uretra, i vasi e i nervi.

Grazie all’impiego di materiali particolari e di tecniche di sutura modificate facciamo in modo di mantenere il più possibile inalterate le forze di trazione dei nervi che potrebbero influenzare il risultato dell’intera operazione.

L’incisione non viene quindi fatta sul pene evitando possibili rischi.

La dimensione dell’allungamento ottenuto dipende dall’angolo di inclinazione, dalla lunghezza della sinfisi (corpo di collegamento delle ossa del bacino) e dalle strutture dei legamenti.

La pelle già presente del pene e dello scroto è ampiamente sufficiente per coprire la parte del pene allungata. In questo modo decade la necessità di eseguire un trapianto di pelle o un innesto di lembo cutaneo.

Possibile followup

I pazienti che sono predisposti alla formazione eccessiva di cicatrici dovranno portare, per un periodo di tempo specifico, un estensore. Per i dettagli riferiti all’uso individuale rimandiamo al colloquio informativo.

Torna ai contenuti

Tecnica operatoria per l’ingrossamento

L’ingrossamento del pene (asta) viene eseguito utilizzando il grasso del paziente stesso eseguendo il cosiddetto trapianto autologo di cellule adipose (non da confondersi con il semplice impianto di tessuto adiposo spesso eseguito da chirurghi inesperti).

L’ingrossamento, per essere precisi, è un passo più pretenzioso, in quanto devono essere presi in considerazione molti elementi al fine di poter ottenere risultati ottimali e duraturi.

Nel caso un chirurgo non esperto in questa tecnica vi prelevasse semplicemente del grasso per poi impiantarlo sotto la cute del pene, la durata di tale intervento sarebbe massimo di 6 mesi, in seguito ai quali il corpo del pene si ridurrebbe completamente. Sono quindi necessarie esperienza nel settore e conoscenze per poter eseguire un ingrossamento duraturo del pene.

La nostra tecnica: tramite una procedura particolare preleviamo dalla parte interna della coscia del tessuto adiposo vivo, che dopo essere stato preparato e pulito viene impiantato sotto la cute del pene in modo che al termine del periodo di guarigione il risultato ottenuto sia proporzionato.

Per ottenere un buon risultato è necessario che la parte interessata rimanga bendata per una settimana tramite una tecnica speciale a compressione graduata.

Spesso i pazienti esternano le loro preoccupazioni riguardo il risultato dell’ingrossamento ottenuto impiantando il proprio grasso. Leggendo o sentendo le diverse opinioni, hanno paura che il corpo del pene torni a ridursi.

Per questo motivo sottolineiamo nuovamente la grande differenza tra “il trapianto autologo di cellule adipose (la nostra tecnica)” e “l’impianto di tessuto adiposo”. Gli interessati dovrebbero leggere ad esempio l’opera classica di Krupp e Rennekampff “Chirurgia Plastica”. Qui l’impiego a regola d’arte del grasso proprio per l’ingrossamento del pene viene definito letteralmente come “Goldstandard” (Edizione 3/2005). L’opera di Krupp e Rennekampff è considerata “l’opera classica in lingua tedesca sulla chirurgia plastica” (Lehmann) oppure “la base moderna” (medizin.de).

Chi sostiene che, di base, il tessuto adiposo, anche se impiantato a regola d’arte, torna a ridursi, non ha alcuna conoscenza delle procedure chirurgiche moderne.

L’ingrossamento eseguito con il proprio grasso viene normalmente combinato con l’operazione di allungamento del pene.

Torna ai contenuti

Tecnica operatoria per l’ingrossamento della testa del pene

Per l’ingrossamento della testa del pene viene applicata una tecnica specifica per l’impianto sotto la superficie cutanea, in anestesia locale, di un materiale pregiato e naturale sviluppato specificatamente (nessuna cicatrice).

Questo materiale viene continuamente sostituito dal corpo attraverso la produzione di un proprio tessuto.

Grazie a questa tecnica la testa del pene diventa notevolmente più grossa e le terminazioni nervose qui presenti e preposte alla stimolazione perdono leggermente di sensibilità (riduzione dell’eiaculazione precoce). La testa del pene mantiene la sua forma naturale – diventa solo leggermente più grossa.

L’ingrossamento della testa del pene è il sensato completamento delle operazioni di ingrossamento del pene descritte in precedenza. Per motivi medici non può però essere eseguita contemporaneamente alle altre, ma dopo circa 6 mesi.

Torna ai contenuti

Ha senso procedere all’ingrossamento del pene?

Quanto è grosso un pene medio?

In base alla normativa europea sui preservativi il pene medio europeo è lungo 16,5 cm. in erezione. Questo valore corrisponde alle indagini da noi fatte negli ultimi 10 anni.

In Internet è anche possibile trovare valori ampiamente superiori o inferiori – a volte tali valori vengono indicati senza alcuna base certa oppure, nel momento in cui vengono citate fonti attendibili, derivano da ambienti culturali diversi. Ad esempio è vero che gli uomini asiatici sono dotati di pene più corto – questo però non aiuta un uomo non asiatico nella valutazione reale del suo pene.

Poiché la normativa europea sui preservativi indica un valore che ha trovato consenso in tutta Europa, i 16,5 cm. devono essere indicati come media reale.

La dimensione del pene è importante?

In base alle certezze dateci dalla nostra esperienza lunga più di 15 anni e in base a quanto voi, in qualità di pazienti, potete immaginare, la risposta è: Si.

Come annunciato dalle agenzie di stampa AFP e N-TV in data 8.4.2013, il tema grandezza del pene, a lungo considerato dalla scienza un argomento tabù, è diventato oggetto di un importante studio scientifico presso l’Università di Ottawa, in Canada. Il risultato di tale studio è molto chiaro: le donne considerano gli uomini con un pene più grosso maggiormente attraenti.

Penisgröße ist wichtig

L’ingrossamento di un pene di grandezza sotto la media ha perciò senso e ha, sul paziente interessato, un notevole effetto. La chiarezza del risultato dello studio dell’Università di Ottawa si avvicina al concetto secondo il quale sarebbe persino sensato l’ingrossamento di un pene di grandezza media. Questo ha sorpreso anche noi.

La nostra esperienza durante questi 15 anni ci ha chiaramente dimostrato che l’ingrossamento del pene, per la maggior parte dei pazienti, significa una maggiore autostima. La naturale conseguenza è un maggior successo nella vita di coppia, nei rapporti sessuali, nella vita sociale e professionale.

Considerazioni di base

Da un punto di vista medico la grandezza di un pene deve essere corretta solo se il pene viene effettivamente definito piccolo. Noi non contribuiremo certamente a trasformare un pene già grosso in un “pene mostruoso”.

Pensando a un’operazione di ingrossamento del pene, si deve sempre considerare di ottenere un risultato non ottimale: se solo 3 cm. di allungamento risultassero sufficienti, ci si dovrebbe far operare anche se 5,6 oppure 7 cm sarebbero sicuramente un risultato migliore. Il risultato ottimale non deve diventare una condizione imprescindibile.

E’ risaputo che pazienti con un pene estremamente piccolo (ad esempio 9 cm in erezione) non desiderano null’altro che un pene di grandezza normale; quindi 9 cm. più ad esempio 5 cm. darebbero come lunghezza finale 14 cm. Nel caso il risultato non fosse ottimale, si arriverebbe comunque ad ottenere 12 o 13 cm. Sicuramente un aumento del 50% sarebbe un risultato formidabile pur non arrivando a 16,5 cm.

Dovete rendervi conto che noi possiamo fare molto ma non possiamo fare miracoli. Nei pazienti con un pene di lunghezza inferiore a 11 cm. in erezione, è difficile ottenere un pene di lunghezza media, ma è però possibile dare un aiuto che generi un cambiamento importante; questo deve essere chiaro fin dall’inizio.

Il vostro desiderio è il fattore decisivo – niente altro.

Vi spiegheremo in modo chiaro e onesto la situazione ma non cercheremo mai di convincervi – a volte capita di dover rifiutare di eseguire delle operazioni. Anche questo fa parte dei nostri standard ed è la base della fiducia reciproca.

Sia che l’operazione venga accettata o rifiutata, ci prendiamo carico in modo sincero e sensibile delle vostre domande e paure. Nessun paziente deve mai vergognarsi per qualsiasi domanda si senta di porre.

 

Torna ai contenuti

Perché dovreste affidarvi esclusivamente a noi per il vostro ingrossamento del pene?

Perché grazie all’alto livello di qualità e di esperienza questo è quello che fanno pazienti e personalità di tutto il mondo.

La Germania è campione del mondo in questo tipo di intervento. A tale proposito consigliamo la lettura dei più recenti comunicati stampa sotto riportati.

E il nostro centro, quale leader del mercato, è il responsabile di questa buona reputazione.

Come pubblicato dalla rivista STERN il 30.07.2014, in Germania solo 150 pazienti dei 400 medici membri dell’Associazione tedesca per la Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica (DGPRÄC) si sottopongono a interventi di ingrossamento del pene. Un numero limitato e ridicolo e un basso livello di esperienza in rapporto al numero di chirurghi plastici del paese.

Venite da noi se desiderate risultati eccellenti con bassi livelli di rischio e se volete trarre vantaggio dall’esperienza maturata in oltre 6.000 interventi svolti!

Cosa dice la stampa del nostro lavoro:

THE GUARDIAN, notizia del 31.07.2014:

“Germania la capitale mondiale dell’ingrossamento del pene
In base ai dati resi noti dai chirurghi, un intervento su cinque avviene in Germania.
Il Centro tedesco di urologia e falloplastica afferma di aver eseguito più di 6.000 ingrossamenti del pene. Il centro sostiene di poter migliorare la lunghezza del membro di 3-6 cm. e di poterne aumentare la circonferenza di 2-3 cm.”

BILD Zeitung, notizia del 1.8.2014

“DI GRAN LUNGA IL PIU’ ALTO NUMERO DI INTERVENTI AL MONDO
La Germania è campione del mondo…anche nell’allungamento del pene“

NEWS.de, notizia del 1.8.2014:

“Siamo di nuovo campioni del mondo – ma per gli interventi di ingrossamento del pene!
Incredibile, a poco tempo dal titolo di campione del mondo di calcio, la Germania si aggiudica un nuovo titolo in un’altra disciplina: l’allungamento del pene. In nessun altro paese al mondo i pezzi migliori arrivano così spesso sul tavolo operatorio.”

BLICK.CH, notizia del 1.8.2014:

„2786 ingrandimenti l’anno scorso
I tedeschi sono campioni del mondo anche per quanto riguarda gli interventi al pene
Circa un quinto dei 15.000 interventi per l’ingrossamento del pene eseguiti a livello mondiale sono avvenuti in Germania, che si trova quindi ora sola al vertice. ”

Torna ai contenuti

Opinioni dei pazienti

Noi consideriamo problematica la pubblicazione delle opinioni dei pazienti nei siti internet oppure nei forum, in quanto al paziente che legge risulta impossibile valutare se si tratta effettivamente di reali opinioni di altri pazienti. Per questo motivo per molti anni non abbiamo pubblicato nulla in proposito.

A partire dal 2010 le richieste dei lettori relativamente alle opinioni dei nostri pazienti sono notevolmente aumentate e abbiamo quindi deciso di pubblicare cinque estratti di lettere di pazienti che hanno dato il loro assenso:

“…per 6 anni sono stato ossessionato dal pensiero di sottopormi ad una operazione di allungamento del pene. Oggi mi chiedo perché non mi sono deciso a farla prima. Grazie all’operazione oggi ho un pene più lungo di 5 cm. con un diametro aumentato di 0,5 cm…”

“…Le dimensioni ridotte del mio pene sono sempre state il motivo dei miei problemi a mostrarmi o a farmi la doccia davanti agli altri, ad esempio dopo gli allenamenti o una partita di calcio. Fin dalla pubertà ho sempre avuto il desiderio di avere un pene più grande.

Grazie all’operazione ho potuto aumentare la lunghezza del mio pene fino a 16,7 cm…“.

“….Prima dell’operazione avevo già provato tutti i mezzi possibili proposti in internet, ma niente è riuscito a farmi raggiungere il risultato desiderato. Ero davvero sconsolato. Avevo speso centinaia di Euro per programmi di allenamento, estensori e pastiglie. In 3 anni non avevo riscontrato la crescita di nemmeno un centimetro. Quindi ho deciso di farmi operare. Nonostante (nel mio caso) il lungo periodo di guarigione della ferita, è stata assolutamente la decisione giusta da prendere!…”

“…la mia opinione riguardo” l’ingrossamento chirurgico del pene“ era completamente negativa. I miei pregiudizi sono scomparsi grazie ad un medico mio amico e alla possibilità di richiedere informazioni telefonicamente e in forma anonima senza impegno. L’ultima spinta che mi ha portato a decidere per l’operazione è stato il piacevole colloquio con il dott. Jethon. Sei mesi dopo l’operazione posso solo esprimere opinioni positive, l’operazione ha avuto successo e il risultato è stato soddisfacente. Vorrei scusarmi con voi per il mio dubbio iniziale…”

“…sono molto felice che mio marito abbia deciso di operarsi. Inizialmente ero molto scettica ma ora posso onestamente dire: wow! Grazie ancora e vi auguro di avere in futuro ancora numerosi pazienti soddisfatti…”

Torna ai contenuti

Foto pre e post intervento

In base alle richieste più frequenti avanzate dai visitatori del nostro sito, presentiamo di seguito una serie, scelta a caso, di foto pre e post-intervento. Come alcuni sanno, non siamo molto propensi a pubblicare foto sul nostro sito, in quanto le foto sono sempre molto individuali e ogni pene è diverso dall’altro. Dovete quindi considerare che il risultato individuale può essere simile, maggiore o minore e che il vostro pene può apparire diverso da quello mostrato in foto. Le foto devono dimostrare che le nostre capacità e la nostra esperienza vengono sempre applicate per ottenere il miglior risultato e per fare in modo che il pene non perda il suo aspetto naturale.

Prima

Dopo

Prima

Dopo

Prima

Dopo

Torna ai contenuti

Rischio legato all’operazione

La Germania è campione del mondo nell’esecuzione di interventi per l’ingrossamento del pene e NOI ne siamo da più di dieci anni il centro più importante.
Si affidano a noi pazienti da tutto il mondo che a volte compiono viaggi molto lunghi per raggiungerci, ad esempio dall’Australia.

Vengono da noi in quanto è ormai risaputo che siamo in grado di offrire interventi sicuri con risultati ottimali.

Esistono però purtroppo un certo numero di cliniche e medici inesperti e a volte poco seri (alcuni di loro si definiscono persino “esperti”) che vorrebbero guadagnare in questo settore. Cercano di sfruttare i vantaggi derivanti dal fatto che alcuni pazienti, soprattutto in Germania, credono nella buona riuscita e nell’assenza di rischi legati all’ intervento di ingrossamento del pene indipendentemente da chi lo esegue. Purtroppo non è così!

Se l’intervento viene eseguito seguendo vecchie tecniche operatorie, con poca esperienza e capacità e impiegando materiale scadente, l’ingrossamento del pene comporta rischi significativi. E’ quindi molto importante e doveroso che i pazienti vengano informati tramite la stampa e internet relativamente ai rischi legati agli interventi di ingrossamento del pene. Questo è tutto ciò che noi possiamo fare per proteggere i pazienti.

E’ fondamentale che i pazienti comprendano quanto la differenza in termini di rischi e risultati sia determinata dal chirurgo che esegue l’intervento, in quanto non tutti i chirurghi sono in grado automaticamente di eseguire un intervento di ingrossamento del pene con buoni risultati. Persino il primario di una grande clinica oppure il medico di una clinica famosa possono non essere in grado di eseguire automaticamente tale intervento. La qualifica e il nome non sono sinonimi di garanzia di qualità.

I pazienti purtroppo si lasciano però sempre ingannare da offerte propagandistiche su portali che offrono i prezzi migliori oppure da campagne pubblicitarie settoriali credendo che la qualità del servizio offerto sia paragonabile alla nostra. Com’è possibile? I forum sono ricchi di commenti di pazienti delusi dai risultati scadenti oppure da effetti collaterali evidenti – tutto questo dovuto alla volontà di voler risparmiare oppure alla fiducia prestata al medico sbagliato. Risultati ottimali e rischi limitati si ottengono in medicina senza alcun tipo di sconto!

L’intervento di ingrossamento del pene è un trattamento medico come molti altri. Conseguentemente esistono cliniche con esperienza che, ad esempio, eseguono interventi per l’ernia del disco con bassi margini di rischio e risultati ottimali ma, allo stesso tempo, esistono anche cliniche dove tali interventi vengono eseguiti con risultati catastrofici.
Tutto ciò vale anche per l’intervento di ingrossamento del pene.

Non è quindi necessario avere delle paure prima di sottoporsi a un intervento per l’ingrossamento del pene, l’importante è essere sicuri di affidarsi a un chirurgo serio e con lunga esperienza. Come accade da noi. Rispetto a tutte le altre cliniche tedesche, noi abbiamo eseguito il maggior numero di interventi di ingrossamento del pene e abbiamo esperienza anche di casi difficili e particolari.

Prima dell’intervento il paziente potrà esaurientemente chiarire con noi, in totale calma e tranquillità, tutti i rischi dell’intervento riferiti direttamente alla sua persona.

Torna ai contenuti

Storia dell’ingrossamento chirurgico del pene

Il pensiero dell’ingrossamento del pene non è sicuramente nuovo ma può aver accompagnato l’umanità sin dagli albori; perfino sugli affreschi delle rovine dell’antica città romana di Pompei ci sono rimandi a tale tema.

Relativamente nuovo (circa 50 anni) è invece il desiderio verso un cambiamento reale, probabilmente radicato nel velocissimo cambiamento sociale a partire dalla seconda guerra mondiale.

L’antropologa americana Helen Fisher ha descritto nel seguente modo lo sviluppo della sessualità nei paesi occidentali a partire dal 1950: “…la libertà rende bramosi facendo aumentare le richieste al partner e a se stessi – tanto più che le donne reclamavano una sempre crescente autodeterminazione..”

L’ingrossamento chirurgico del pene era ed è sintomo di un’esistenza anonima anche se nel frattempo in tutto il mondo decine di migliaia di uomini sono stati operati con successo.

La chirurgia estetica genitale maschile non è ancora stata completamente accettata socialmente anche se con una spesa limitata è in grado di influenzare in modo positivo la personalità e l’atteggiamento sessuale del paziente; conseguentemente dovrebbe assumere un ruolo particolare nell’ambito della chirurgia estetica.

Considerando la semplice teoria, l’ingrossamento chirurgico del pene appare un intervento semplice, che però, come spesso accade, nasconde difficoltà nell’esperienza pratica e nei dettagli. Per il chirurgo esperto in questo tipo di intervento delicato è quasi sempre possibile ottenere risultati appaganti, mentre il chirurgo inesperto purtroppo manca troppo spesso l’obiettivo.

Torna ai contenuti

Chi non operiamo

Noi non neghiamo il nostro aiuto a nessun paziente. Esistono però due gruppi di pazienti per i quali, secondo la nostra opinione, il trattamento richiede presupposti specifici:

  • Pazienti operati precedentemente da altri medici (= interventi di ingrossamento eseguiti da altri medici e non andati a buon fine).
  • Utilizzatori di estensori per l’ingrossamento del pene.

Chiarimento riguardo il punto 1.

Non siamo molto propensi ad eseguire interventi di correzione su pazienti che si sono fatti operare da altri medici.

Il nostro scopo e il nostro impegno mira ad offrire al maggior numero di pazienti possibile dei risultati ottimali – per questo motivo ogni giorno diamo il meglio di noi stessi. Inoltre i risultati eccellenti dei nostri interventi sono il nostro biglietto da visita internazionale e sono quindi importanti per il nostro futuro.

Assistenza ottimale e risultati eccellenti possono essere ottenuti solo se siamo noi ad eseguire la prima operazione, per così dire su un sito “intatto”, potendo sfruttare tutte le possibilità. Se sono già stati eseguiti in precedenza degli interventi da parte di altri medici, non sarà più possibile per noi eseguire un lavoro soddisfacente a causa della cicatrice creatasi e della perdita di tessuto.

Noi siamo sempre molto chiari con i nostri pazienti e siamo sempre pronti ad ascoltare tutte le loro domande. Inoltre consideriamo il costo dei nostri interventi, soprattutto se paragonato a livello internazionale, estremamente onesto. Tutto ciò vale ancora di più se si pensa al livello di esperienza e prestazione che siamo in grado di offrire.

Se i pazienti non credono e non si fidano completamente di noi, tanto da rivolgersi e farsi operare in un’altra struttura per ottenere lo stesso intervento/trattamento ad un prezzo più basso, allora dovranno poi anche fare i conti con le eventuali conseguenze.

Non abbiamo comunque intenzione di negarvi il nostro aiuto. Succederà però che l’intervento di correzione, a causa di tutto il lavoro richiesto per la correzione dei precedenti risultati negativi ottenuti, sarà molto più costoso (circa Euro 11.500).

Chiarimento riguardo il punto 2.

Abbiamo da sempre pazienti che prima di venire da noi per l’operazione hanno provato diversi “mezzi” per l’ingrossamento del pene che non hanno dato risultati. Per noi non cambia nulla, in quanto alla fine tali pazienti si sono rivolti a noi. C’è però un MA:

pazienti che hanno usato estensori per il pene hanno spesso dichiarato di aver subito, al termine o durante l’utilizzo di tale dispositivo, un notevole indebolimento della loro capacità erettile. Infatti tali pazienti sottoposti all’eco color doppler penieno hanno mostrato un ampliamento degli shunt AA o AV, vale a dire impossibilità di connessione tra i vasi che modificano il flusso sanguigno. La formazione di shunt avviene abbastanza frequentemente (se non è congenita). A causa del prolungato utilizzo dei estensori e la continua compressione dei vasi distali del pene tali shunt vengono dilatati modificando così costantemente la circolazione sanguigna. Gli shunt sono difficili da controllare e influenzano il risultato del nostro intervento.

L’allungamento del tessuto del pene causata dall’utilizzo dei estensori, allungamento che si ritrae in continuazione, ostacola il nostro intervento oppure lo limita dal punto di vista temporale.

Perciò il fatto di non fidarvi di noi fin dall’inizio e di pensare di poter raggiungere gli stessi risultati con pochi Euro acquistando degli estensori è una vostra libera scelta. Poiché però voi con questa scelta sottointendete la nostra incapacità, allo stesso modo noi saremo obbligati ad offrirvi, quasi senza vergogna, un intervento costoso, pur considerando che l’ingrossamento del pene potrebbe avvenire con una spesa molto ridotta. Anche se tutto ciò potrebbe tornare a nostro vantaggio, non ci sentiamo di condividere la vostra scelta iniziale.

Quindi dovete tener fede alla vostra decisione, il che risulta già essere un problema.

Non siamo molto propensi ad operare pazienti che in precedenza hanno utilizzato estensori per l’ingrossamento del pene, e nel caso decidessimo di farlo dovranno passare almeno 3 mesi tra l’ultimo giorno di utilizzo del estensore e il giorno dell’operazione!

Risultato punto 1 + 2:

Non vogliamo in alcun modo costringervi a farvi operare da noi. Siete completamente liberi nel prendere le vostre decisioni. Nel caso in cui però stiate valutando la possibilità di un intervento chirurgico, vi informiamo che nel nostro lavoro esistono regole e presupposti ben precisi. Secondo la nostra opinione questi concetti devono essere espletati attraverso una chiara e onesta spiegazione comprensiva di dettagli medici. Entrambe le cose devono mettervi in condizione di prendere una decisione assoluta alla luce di tutti i possibili dettagli.

Torna ai contenuti

Costi

Come è ben risaputo, noi eseguiamo da sempre l’allungamento e l’ingrossamento del pene con un unico intervento chirurgico. Questa procedura non è sempre data per scontata. Guadagneremmo sicuramente di più se gli interventi venissero eseguiti distintamente uno dopo l’altro, ma la loro combinazione genera risultati migliori per i pazienti ed è per loro più vantaggiosa economicamente. Con questa combinazione si possono risparmiare fino a circa 3.100 Euro.

L’intervento combinato comprensivo di materiali e spese accessorie costa circa 9.900 Euro.

(Possibile finanziamento mensile a partire da 350 Euro a cura della Santander Consumer Bank).

L’ingrossamento della testa del pene, che purtroppo per motivi medici non può essere eseguito in concomitanza con l’operazione principale, ha un costo di circa Euro 3.600.

Il solo allungamento costa circa Euro 7.200, mentre il solo ingrossamento costa circa Euro 6.000.

Definizione del prezzo in campo medico

Per noi medici è sempre sgradevole dover ricordare che gli interventi chirurgici hanno un costo. Noi medici dobbiamo essere presenti per curare e trattare i pazienti e non per regolare i conti.

La medicina di qualità ha un prezzo. Questo non accade perché il medico che esegue l’operazione deve guadagnare molto, bensì perché una spesa elevata significa poter operare in elevate condizioni di qualità e di sicurezza.

Gli interventi chirurgici di tipo estetico come l’ingrossamento del pene non sono costosi se paragonati ad altri interventi; è vero piuttosto il contrario, in quanto si tratta di piccoli interventi. Esistono altri tipi di interventi legati a malattie che costano molto di più. Ad esempio un intervento per l’ernia del disco può facilmente costare 60.000 Euro. Il costo di un solo intervento per l’ernia del disco corrisponderebbe a ben 14 liposuzioni.

Il lato negativo per i pazienti è che l’assistenza sanitaria statale non riconosce gli interventi di tipo estetico e quindi il paziente deve accollarsene interamente i costi. Per questo motivo le nostre agevolazioni permettono al paziente di ottenere dei finanziamenti per gli interventi fino al 3,9%.

Naturalmente potremmo anche proporvi dei costi più interessanti se decidessimo di non lavorare più esclusivamente in strutture certificate, se assumessimo personale non adeguatamente formato, se il materiale utilizzato fosse meno costoso, se rinunciassimo alla pulizia oppure se lasciassimo che i nostri pazienti vengano operati da medici assistenti non esperti ma meno costosi. Tutto questo però non lo vogliamo noi e non lo volete nemmeno voi! Da molti anni siamo conosciuti per il nostro lavoro di alta qualità e per l’attenzione posta verso la sicurezza dei pazienti. La vostra salute e i buoni risultati sono più importanti di qualsiasi altra cosa.

Sappiamo molto bene che molti pazienti devono risparmiare a lungo oppure ottenere un finanziamento per potersi sottoporre a questo intervento. Proprio perché lo sappiamo, siamo sempre molto contenti di poter guardare gli occhi felici e soddisfatti dei nostri pazienti dopo l’operazione, perché il paziente ha capito che i suoi sforzi hanno dato dei buoni frutti e tutte le paure e le preoccupazioni sono scomparse.

Torna ai contenuti

Come fare / Contatti

Lasciate senza paura la vostra richiesta nelle mani dei nostri collaboratori di segreteria, che sono pronti e formati per organizzare il vostro piano di cure ottimale e coordinare tutte le varie fasi. Oltre a contattarci, quindi, non dovrete fare null’altro.

I nostri collaboratori definiranno con voi una data per un colloquio personale con visita. Questi colloqui introduttivi ma non vincolanti avvengono sempre in presenza dello specialista la cui competenza è specificatamente riferita alla domanda da voi presentata. Fin dall’inizio vi offriamo una consulenza/trattamento medico altamente qualificato.

Il tuo consulente

Immagine del Antonio Calcagni

Signor Antonio Calcagni sarà lieto di gestire la tua richiesta:

Puoi raggiungerci
Dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e 16:00 alle 19:00

0694 805 686

officeit@german-center-urology.com

Contattaci

Contattaci

Siete inoltre invitati a inviarci la vostra richiesta tramite il nostro modulo online. Tuttavia, si ricorda che non siamo in grado di fornire consigli via e-mail. Si prega di utilizzare questo metodo di contatto solo per porre domande di carattere generale o per richiedere una chiamata di ritorno. Grazie.

Ti preghiamo di comprendere che riceviamo un elevato numero di richieste a causa della qualità del nostro lavoro, quindi i lunghi tempi di attesa per gli appuntamenti purtroppo non possono essere evitati.

Inviando la richiesta, accetti che conserviamo ed elaboriamo i tuoi dati allo scopo di elaborare la tua richiesta. La base legale per l'archiviazione è § 26 Abs. 1 BSDG-nuovo e art. 6 Abs. 1 f) DSGVO. Ulteriori informazioni possono essere trovate nella nostra politica sulla privacy

Torna ai contenuti

Mettiti in contatto
Antonio Calcagni

Segreteria di Chirurgia Plastica


0694 805 686

+39 694 805 686


Dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e 16:00 alle 19:00


Media
Premi
Ulteriori informazioni