Ingrossamento chirurgico del pene

German Center for Urology and Phalloplasty Surgery
Watch Video

Membro di

Ingrossamento chirurgico del pene

Chi non operiamo

Noi non neghiamo il nostro aiuto a nessun paziente. Esistono però due gruppi di pazienti per i quali, secondo la nostra opinione, il trattamento richiede presupposti specifici:

  • Pazienti operati precedentemente da altri medici (= interventi di ingrossamento eseguiti da altri medici e non andati a buon fine).
  • Utilizzatori di estensori per l’ingrossamento del pene.

Chiarimento riguardo il punto 1.

Non siamo molto propensi ad eseguire interventi di correzione su pazienti che si sono fatti operare da altri medici.

Il nostro scopo e il nostro impegno mira ad offrire al maggior numero di pazienti possibile dei risultati ottimali – per questo motivo ogni giorno diamo il meglio di noi stessi. Inoltre i risultati eccellenti dei nostri interventi sono il nostro biglietto da visita internazionale e sono quindi importanti per il nostro futuro.

Assistenza ottimale e risultati eccellenti possono essere ottenuti solo se siamo noi ad eseguire la prima operazione, per così dire su un sito “intatto”, potendo sfruttare tutte le possibilità. Se sono già stati eseguiti in precedenza degli interventi da parte di altri medici, non sarà più possibile per noi eseguire un lavoro soddisfacente a causa della cicatrice creatasi e della perdita di tessuto.

Noi siamo sempre molto chiari con i nostri pazienti e siamo sempre pronti ad ascoltare tutte le loro domande. Inoltre consideriamo il costo dei nostri interventi, soprattutto se paragonato a livello internazionale, estremamente onesto. Tutto ciò vale ancora di più se si pensa al livello di esperienza e prestazione che siamo in grado di offrire.

Se i pazienti non credono e non si fidano completamente di noi, tanto da rivolgersi e farsi operare in un’altra struttura per ottenere lo stesso intervento/trattamento ad un prezzo più basso, allora dovranno poi anche fare i conti con le eventuali conseguenze.

Non abbiamo comunque intenzione di negarvi il nostro aiuto. Succederà però che l’intervento di correzione, a causa di tutto il lavoro richiesto per la correzione dei precedenti risultati negativi ottenuti, sarà molto più costoso (circa Euro 11.500).

Chiarimento riguardo il punto 2.

Abbiamo da sempre pazienti che prima di venire da noi per l’operazione hanno provato diversi “mezzi” per l’ingrossamento del pene che non hanno dato risultati. Per noi non cambia nulla, in quanto alla fine tali pazienti si sono rivolti a noi. C’è però un MA:

pazienti che hanno usato estensori per il pene hanno spesso dichiarato di aver subito, al termine o durante l’utilizzo di tale dispositivo, un notevole indebolimento della loro capacità erettile. Infatti tali pazienti sottoposti all’eco color doppler penieno hanno mostrato un ampliamento degli shunt AA o AV, vale a dire impossibilità di connessione tra i vasi che modificano il flusso sanguigno. La formazione di shunt avviene abbastanza frequentemente (se non è congenita). A causa del prolungato utilizzo dei estensori e la continua compressione dei vasi distali del pene tali shunt vengono dilatati modificando così costantemente la circolazione sanguigna. Gli shunt sono difficili da controllare e influenzano il risultato del nostro intervento.

L’allungamento del tessuto del pene causata dall’utilizzo dei estensori, allungamento che si ritrae in continuazione, ostacola il nostro intervento oppure lo limita dal punto di vista temporale.

Perciò il fatto di non fidarvi di noi fin dall’inizio e di pensare di poter raggiungere gli stessi risultati con pochi Euro acquistando degli estensori è una vostra libera scelta. Poiché però voi con questa scelta sottointendete la nostra incapacità, allo stesso modo noi saremo obbligati ad offrirvi, quasi senza vergogna, un intervento costoso, pur considerando che l’ingrossamento del pene potrebbe avvenire con una spesa molto ridotta. Anche se tutto ciò potrebbe tornare a nostro vantaggio, non ci sentiamo di condividere la vostra scelta iniziale.

Quindi dovete tener fede alla vostra decisione, il che risulta già essere un problema.

Non siamo molto propensi ad operare pazienti che in precedenza hanno utilizzato estensori per l’ingrossamento del pene, e nel caso decidessimo di farlo dovranno passare almeno 3 mesi tra l’ultimo giorno di utilizzo del estensore e il giorno dell’operazione!

Risultato punto 1 + 2:

Non vogliamo in alcun modo costringervi a farvi operare da noi. Siete completamente liberi nel prendere le vostre decisioni. Nel caso in cui però stiate valutando la possibilità di un intervento chirurgico, vi informiamo che nel nostro lavoro esistono regole e presupposti ben precisi. Secondo la nostra opinione questi concetti devono essere espletati attraverso una chiara e onesta spiegazione comprensiva di dettagli medici. Entrambe le cose devono mettervi in condizione di prendere una decisione assoluta alla luce di tutti i possibili dettagli.


Mettiti in contatto
Antonio Calcagni

Segreteria di Chirurgia Plastica


0694 805 686

+39 694 805 686


Dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e 16:00 alle 19:00


Media
Premi
Ulteriori informazioni